Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | December 3, 2021

Scroll to top

Top

Il MoVimento nel caos, i 5 stelle spaccati tra possibilisti e oltranzisti

Beppe GrilloBersani forse riuscirà a salvare la pelle. Se nel Pd molti chiedono la sua testa, nelle ultime ore il segretario sembra si stia muovendo bene. L’obiettivo è mettere il MoVimento 5 Stelle con le spalle al muro ed evitare così di ritrovarsi pugnalato alle schiena da Renzi e dai renziani che, improvvisamente, si sono moltiplicati.

Grillo con le spalle al muro. Per ora, quindi, tutto bene. Il Pd sarebbe intenzionato ad offrire la Presidenza della Camera ad un eletto tra le fila del MoVimento. Si parla già di una giovane ragazza di 25 anni dalla faccia pulita: Marta Grande. Poi ai 5 stelle potrebbe toccare anche la presidenza del Copasir e quella della Rai. La strategia è chiara: “Avete voluto la bicicletta, ora pedalate”. Ma non ci sono solo le poltrone da collocare. C’è un governo da tirar su e soprattutto una fiducia da ottenere al Senato. Così Bersani immagina non un governo che possa durare cinque anni, ma un governo programmatico a tempo (massimo un anno): un monocolore bersaniano (Pd+Sel) che abbia l’appoggio esterno del MoVimento – principalmente – e di Monti con pezzi del Pdl. Pochi punti, partendo proprio da quelle parti condivisibili del programma di Beppe Grillo: riduzione del numero dei parlamentari, riduzione degli stipendi nelle istituzioni, legge anti-corruzione, nuova legge elettorale. I 5 stelle potranno dire di no?

Il MoVimento spaccato. L’apertura di Bersani e i toni concilianti di Nichi Vendola stanno mettendo in crisi il MoVimento. Nella mattinata di ieri Grillo ha annunciato di non essere disposto a votare la fiducia a Bersani o a qualsiasi altro, dopo i toni prudenti di martedì. Il tutto condito dal solito tono “cimiteriale” che ha sempre contraddistinto il comico genovese nelle sue invettive politiche, al limite tra satira e populismo (“Bersani è un non-vivo”). Ma le sue parole hanno creato scompiglio nella base: “Non deve decidere Grillo se saremo o no alleati con il Pd: il web si deve esprimere”, scrive Stefano F. sul blog del comico. Sono molti i commenti critici e altrettanti quelli a favore della posizione del comico genovese (“Bersani ci chiede di prenderci le nostre responsabilità? Ma sono loro che sono responsabili dello sfacelo di questo Paese”, scrive Marta T.). Sta di fatto che il MoVimento appare spaccato tra chi sarebbe disponibile a trattare (“Non possiamo rischiare di riconsegnare a Berlusconi l’Italia, ora possiamo cambiarlo questo Paese”, scrive Luca N.) e i “duri e puri” che sostengono che i commentatori contrari alla linea di Grillo siano “infiltrati del Pd-L”. Ma sul web c’è già una petizione per chiedere a Grillo di far votare la fiducia a Bersani (già 63mila firme raccolte), mentre voci tra gli eletti del M5S – certamente da verificare – raccontano di un’immediata fuoriuscita di una ventina tra deputati e senatori 5 stelle per confluire nel gruppo misto. Ed evidentemente qualcosa di vero ci deve pur essere, vista la rapida sterzata di Grillo su Twitter ieri in serata.

Renzi sul greto del fiume. Insomma, la strategia di Bersani sembra stia funzionando. E soprattutto per il momento sta frenando le spinte renziane. Il sindaco di Firenze evita di commentare e si limita a dire che “è inutile ripetere ciò che avevo detto nella campagna delle primarie”. E si rifugia a Firenze, lontano dai palazzi del potere (“Non chiedetemi ora di sedere con la Bindi per capire come risolvere questo problema”). Per lui è chiaro che presto sarà l’erede per acclamazione per un rinnovamento del Pd che oggi si fa più che necessario. E vuole attendere. “La Ditta” – come chiama il partito Bersani – ora deve fare squadra ad iniziare da Bersani che ha l’obbligo di provarci. Provare a incastrare Grillo per poi fare un passo indietro e lasciare campo libero a Renzi. Ma per far ciò è necessario che il Pd non si spacchi al suo interno e che ognuno giochi il suo ruolo, ad iniziare da Bersani che dovrà incarnare il ruolo di “perdente di successo”.

Twitter: @PaoloRibichini

Comments

  1. Guest

    Caro Grillo, ora ti toccherà fare i conti con gli animi corruttibili di chi milita nelle tue file……………la poltrona piace a tutti i pricipi a pochi…………………..è e sarà sempre questo il male di ongni movimento………………..il potere logora chi lo annusa!!!!!!!!!!!!!!

  2. Caro Grillo ora ti toccherà fare i conti con gli animi corruttibili di chi milita nelle tue file e si è fatto sempe portavoce di un movimento operato al cambiamento…………..il vero male è il potere che logora a chi lo annusa………………….

  3. SI SCRIVE TANTE CHIACCHIERE PER IMPAURIRE LA GENTE. CARO BERSANI LA RESPONSIBILITÀ E TUA CHE SEI STATO TANTI ANNI IN PARLAMENTO, SOLO PER I TUOI BENEFICI.
    ADESSO CERCATE DIMETTERE ZINZAGLIA TRA GLI ELETTI DEL MOVIMENTO, MA QUESTO NON FUNZIONA.
    PERCHÉ SONO PERSONE ONESTE.
    TANTO SE SI VA AL VOTO TU SARAI MORTO POLITICAMENTE E ANCHE IL TUO PARTITO, CHE NON SI SA DI CHE COLORE E…

    • PaoloRibichini

      Il mio partito? Non c’è. Però le consiglio un buon corso di italiano

      • corvo giallo

        vebbe… non sa cosa rispondergli e allora lo attacca perché non conosce bene l’ Italiano.. che tristezza!!

        • PaoloRibichini

          E cosa dovrei rispondere ad uno che dice cose senza senso?

    • damiano sandri

      ma non dire cazzate. il centro sinistra ha preso 10,000,000 di voti e Bersani è stato scelto alle primarie da oltre 3 milioni di italiani. sgasati e vola basso.

      • Diego

        alle primarie 3 milioni erano i votanti totali, bersani ha preso il 45%. Al ballottaggio con renzi i votanti erano 2,8 milioni e bersani ha preso il 60%. vola alto così vedi meglio i dati

  4. mogol_gr

    Esattamente il movimento 5-Stelle potrebbe chiamarsi tranquillamente i “reponsabili” di Scilipoti.

  5. E se lo scrivono Stefano F. e Marta T. allora è ufficiale. Come no. ;-)

    • PaoloRibichini

      Abbiamo detto che è ufficiale? Non mi sembra. però basta farsi un giro sui gruppi Facebook e sul blog di Grillo per capire che clima tira

  6. Ma chi è questo “signor” Grillo che occorre far firmare alla gente per chiedere a lui di dare la fiducia al PD?? Semmai la petizione può essere utile ai parlamentari del M5S per conoscere e prendere in considerazione il parere dei loro elettori! Confidando poi nel buon senso di queste persone che faranno parte del nostro governo…che usino le proprie teste e non quella di Grillo e di qualcun altro che sta dietro al M5S a dettar legge! Insomma, non siate la Minetti, Carfagna & Co. di turno!

    • MENO MALE CHE QUESTE PAROLE ARRIVANO DA CHI TANTO FA PER CAMBIARE IL PAESE…OLTRE A LAMENTARSI!PENSANDO CON LA NOSTRA TESTA…MAI E POI MAI..CI SARANNO INCIUCI O COALIZIONI STILE PARASSITI POLITICI..COME LA GENTAGLIA CHE VOI AVETE VOTATO!VOLETE LA FIDUCIA..MERITATEVELA..NOI ABBIAMO RINUNCIATO A 100MILIONI DI RIMBORSI ELETTORALI…VOI??
      MASSIMO 2 MANDATI PER I NOSTRI PARLAMENTARI…VOI???
      da 18.000 euro a 2500 euro senza vizi e privilegi per i nostri parlamentari…VOI???

      • Scrivere in maiuscolo equivale ad urlare, dunque come prima cosa abbassa i toni. Poi, per quel che mi riguarda, non parlo di alcun inciucio. Con tutti i buoni propositi che ci sono da parte del M5S, Grillo sbaglia proprio atteggiamento. Punto.
        Quel che si osserva in questi giorni fa pensare che il vostro “santone” non sia molto diverso dalla massa di politici a cui l’Italia è abituata. Grillo non era candidato, dunque, ora che ha ottenuto la sua “rivincita personale” si faccia da parte e cominci a chiudere quella boccaccia, se davvero tiene al Paese come dice!
        Per il resto, io aspetto di vedere i fatti…da tutte le parti politiche in gioco, sia chiaro. Ma di insulti, onestamente, ne ho le palle piene e non penso di essere la sola.

        • “…Quel che si osserva in questi giorni….” So che molti grillini ci sono caduti. La sig.na Viola Tesi NON è una votante M5S, è attivista (E’ nel DIRETTIVO) del Partito PIRATA (scusi del tono alto, riabbasso subito) che è contro i grillini. Ha raccolto oltre 100000 adesioni in un batter d’occhio.Ha elencato le stesse identiche 5 tematiche da approvare poi riportate da Bersani. Qualcuno può spiegare come mai (almeno) tre testate giornalistiche (Repubblica, Rai3 e Rainews) hanno amplificato la tenera voce di Viola senza indagare o menzionare la sua reale provenienza? E come mai appena nel blog di Repubblica qualche Grillinio inconsapevole contrasta l’iniziativa della Tesi i sono IMMEDIATE e puntuali contro opinioni? Invece, apprezzo profondamente (lo dico sul serio) il Suo dissenso dal movimento perchè non si maschera dietro nessuna operazione da regime. Il Suo è il modo corretto di confrontarsi, da avversario leale, non da infiltrata della “allegra macchina della guerra”.

  7. PaoloRibichini

    Oltre agli sfottò stile “Grillo il comico che fa politica”, riesce ad elucubrare un pensiero più articolato? Ci dica cosa abbiamo scritto di falso. Attendiamo sue

  8. il M5S non deve allearsi con nessuno,l’Italia é già fallito come paese,tutto quello che i media politicizzati tentano di fare in questi giorni è quello di creare panico su tutte le persone che hanno votato il movimento con notizie catastrofiche dei mercati , che urge un governo e che il m5s sarà responsabile dei disastri,che loro hanno creato, del paese…palle…palle,vedrete si metteranno insieme Pd- elle e PDL ! Il M5S nasce dalla volontà dei cittadini per cambiare radicalmente questi comportamenti ,guardate Berlusconi che non si scompone perché già sa che Bersani dopo il falso tentativo con il movimento,chiederà al nano attraverso altre figure politiche ed in accordo con il presidente Napolitano di formare un governo di emergenza nazionale,per fare un paio di leggi,per cercare di fermare e attenuare il M5S.signori miei svegliatevi! Questi prima di lasciare le poltrone venderanno cara la pelle!

  9. Renzi: Bersani è un uomo dell’800′ ! Niente male per il prossimo premier Piddino. La vergogna è una copertina calda in una notte buia e tempestosa. Non avete limiti nell’indecenza di scelte politiche scellerate. Potevate vincere a mani basse, un anno fa, avete preferito la tassa sulla prima casa e centinaia di migliaia di esodati ma voi fermi, impassibili, onesti nella parola data e nel rifiutare di vincere sulle macerie. E’ meglio perdere sulle macerie e addossare le colpe su chi ne siete certi, non vi darebbe neppure un tozzo di pane. Non conoscete limiti perché nessuno ve lo ha insegnato. Sputate e vomitate in astinenza. Benvenuti a scuola di buone maniere, vi accompagneremo alla porta, come si usa a casa nostra.

  10. votato M5S, a quelli non darei fiducia neanche per trattare un sacco di patate, figuriamoci leggi per l’Italia! Per me giusta la strada tenuta.

  11. Enzo Paganelli

    Mi chiamo Paganelli Enzo. Vorrei ,se me lo permettete, porre questa domanda: vogliamo salvare l’Italia ? Siete un punto di riferimento per molti ed avete un punto di forza da non sottovalutare. Siete l’ago della bilancia reale e non alla “Scilipoti” Usate questo potere per far approvare le leggi che verranno proposte di volta in volta atte a dare a questo Paese
    il Suo status che ci qualifica veramente.Siamo un popolo che ha a cuore gli interessi di tutti i cittadini. Noi Italiani siamo conosciuti nel mondo per essere quelli che hanno un CUORE grande come la terra. Facciamo del Nostro Paese un esempio per il mondo intero. Il cambiamento viene dal CUORE di ognuno di NOI. Facciamoci valere per quello che siamo veramente. Grazie tante ,con Voi la speranza in un mondo migliore non è morta.

  12. MA QUALE CAOS…SMETTIAMOLA DI RIPORTARE FALSE NOTIZIE…
    IL M5S…NON FARA INCIUCI O CALIZIONI CON NESSUNO…
    BASTA CON LA VECCHIA PARASSITARI POLITICA…TUTTI A CASA!!!
    FORZA M5S….

    • PaoloRibichini

      E chi decide se il M5S voterà la fiducia o no? Grillo? Ma non si era detto: le decisioni le prenderanno gli iscritti?

  13. Angelo Citter

    occhio, questi sono falchi della politica, con una mano ti accarezzano, e con l’altre ti pugnalano, meglio soli che mal accompagnati… vedrete dureranno poco…

  14. poveri illusi se credete di fermarci con queste falsità! cosa non capite di NIENTE ALLEANZE?

    • PaoloRibichini

      Ma di quali falsità sta parlando?

  15. ALLORA! Le vogliamo fare ste riforme? Oppure volete nuove elezioni. Entrate in parlamento, ma prima cercate di trovare un’accordo, riunitevi e trovate una soluzione.Se credete nella rete, fate una specie di referendum via web, non costa niente ! In dieci gg avrete il pensiero di tutti “” PROVATE “”. Poi decidete senza spaccarvi (anche voi ) date una speranza a questa Italia e di ciò che ne resta.. Ci siamo liberati del nano di arcore, questo è un successo immenso !