Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 4, 2021

Scroll to top

Top

Caro Grillo, "non siamo telecomandati". L'amaro destino del MoVimento 5 Stelle

beppe-grilloIL GRAFFIO – ‎”Non siamo telecomandati. Ognuno di noi ha una propria sensibilità. Segue la propria coscienza. E certamente Pietro Grasso non faceva, e non fa, parte del vecchio apparato”. Luis Alberto Orellana, senatore 5 Stelle non lascia spazio a interpretazioni e al suo leader manda un messaggio chiaro.

Dopo il post di Beppe Grillo in cui il comico a capo del MoVimento 5 Stelle si infuriava con i suoi per i voti dati a Piero Grasso per lo scranno più alto del Senato, i neoparlamentari grillini fanno sentire la loro voce nei confronti del leader: non siamo telecomandati. Come dire: siamo stati eletti non per essere burattini legati ai fili del comico. E anche sul blog del Beppe nazionale le reazioni non si sono fatte attendere. Anzi, è stata una cascata di reazioni – qualcuna pro ma molte contro – per la sfuriata del fondatore del M5S contro i suoi parlamentari.

Nel MoVimento 5 Stelle, dunque, sta accadendo quanto Diritto di Critica aveva previsto. Tempo al tempo e chi starà in Parlamento rivendicherà sempre più una propria autonomia di giudizio – e giustamente – rispetto al leader che – non eletto – dall’esterno continuerà a intimare le sue direttive minacciando epurazioni. Si arriverà, insomma, a una spaccatura tra i cittadini impegnati ed eletti in politica – la parte buona del MoVimento – che davvero sperano e sono convinti di cambiare la politica, e il comico con il suo entourage di non eletti ma manovratori, lo staff che ha creato il MoVimento. Gli uni, in Parlamento, avranno dalla loro parte l’impegno quotidiano all’interno delle istituzioni – per cambiarle e riformarle – gli altri, dall’esterno, si infurieranno quando vedranno i primi sfuggire ai diktat del leader, non eletto e fuori al Parlamento. Come finirà è facile dirlo: occasioni come questa si ripeteranno sempre più spesso, Grillo minaccerà epurazioni ma potrà far poco contro chi – ogni giorno – si impegna per riformare leggi e istituzioni, tanto che alla fine il MoVimento si spaccherà o quantomeno sfuggirà sempre più spesso ai voleri della dirigenza. Le conseguenze potrebbero essere quelle che lo stesso Grillo ha prospettato quasi sottovoce alcuni giorni fa: “io non sono il M5S, dopo le elezioni tornerò a fare teatro”. Tempo al tempo. Grillo è avvisato: neoparlamentari non sono burattini né tantomeno telecomandati.

Twitter@emilioftorsello

Argomenti

Comments

  1. concordo con la Sua analisi. Un solo appunto: i burattini non hanno fili, hanno una mano infilata dentro. E’ più liberatorio togliersela.

    • giovanni

      Scusa non so cosa ti passa per la testa, comunque ti consiglio di ripassarti lo statuto e il programma, e svegliati

  2. io dico solo una cosa
    se iniziano diventare anarchici,votando la fiducia al PD o alle altre ed innumerevoli porcate che proporanno per metterli in difficoltà con la scuca del “c’e lo chiede l’europa” allora è inutile rivendicare la propria autonomia perchè il MOVIMEMENTO E’ NAUFRAGATO e non per colpa del comico ma di chi si è messo in testa di fare “come cazzo gli pare”
    united we stand divided we fall

    • mi chiedo se vogliamo rinnovare e ottenere degli obiettivi o mettere insieme un esercito di pecoroni che vanno dietro al caprone per sfasciare tutto.

  3. davide s

    Quando e in quale messaggio Grillo ha citato il voto a Grasso?

    Ho letto critiche nei confronti del voto segreto: la trasparenza contraddistingue il M5S.

    Ma non ho trovato minacce di epurazione verso i votanti.
    Qualcuno mi sa passare dei link dove ci siano le minacce (e sia nominato il suddetto voto)?

  4. non essere burattini è giusto, ma essere stupidi no, e in questo momento il movimento deve dimostrare la sua compattezza, non l’esibizionismo dei singoli o peggio la necessità di esercitare il “potere”. L’unico modo per distruggere il M5S è proprio questo: farsi la guerra al proprio interno. E’ questa è stupidità. Inoltre Grasso è notoriamente uno che col potere c’è andato a braccetto.

    • Invece Schifani sul potere ci ha sputato sopra… Ma che cavolo dici?

  5. Quando si votano le persone, il voto è SEMPRE di coscienza. Grasso non è Schifani… E Grillo non può obbligare la coscienza di nessuno a votare diversamente da quello in cui crede o a non votare affatto. Il M5S non è solo Grillo. Se non avesse un minimo di autonomia che movimento sarebbe? Sarebbe un partito leninista o nazista…

  6. Le scomuniche fanno più male a chi le dà che a chi le riceve…

  7. giovanni

    Bisogna epurare subito questa gente che non risponde piu’ al movimento , lo statuto parla chiaro e con quel voto lo hanno tradito, e con lui tutti i veri elettori del movimento,DIMISSIONI TRADITORI del popolo ITALIANO

    • Votare al Senato e alla Camere persone per bene è tradire il paese… ma tu dove sei cresciuto? spero che grillini come te ce ne siano pochi…non vorrei che finissimo peggio dei decerebrati fans di Bossi… che per obbedienza hanno eletto alla regione Lombardia quel minus habens del figlio del capo… pagato da noi svariate migliaia di Euro al mese

  8. Qui non si tratta di essere telecomandati, si tratta di DEMOCRAZIA COERENZA E TRASPARENZA!.E’ stata fatta una riunione che in modo democratico aveva stabilito una linea da seguire, e quella andava seguita. Altrimenti se ognuno fa’ ciò che vuole e’ l’ANARCHIA che e’ il contrario della democrazia. Grillo ha fatto un post in cui chiede trasparenza e coerenza ai Senatori e per questo e’ un duce o un guru? Allora sono fiero di esserlo anch’io!

    • trasparenza. ma se si votava a scrutinio segreto!.. proioprio per rispettare il diritto dei senatori a scegliere in coscienza la persona più adatta! e quale trasparenza. Qualcuno sa come e dove si è discusso e approvato di obbedire..obbedire obbedire..? tanto valeva iscriversi al PCUS o indossare la divisa fascista.

  9. Paolo De Candido

    Accordo pienamente!!! BRAVI ANDATE AVANTI COSI’….

    Soprattutto dopo che ho letto chi c’e’ dietro a Grillo… per chi volesse approfondire digiti sui motori di ricerca CASALEGGIO ASSOCIATI E JP MORGAN… ne vedrete delle belle!!!

    • ancora con questa balla? Allora sappi che ogni volta che bevi la Coca cola, mangi un prodotto Nestle’, vai a far benzina…… fai parte di multinazionali come la jp morgan. Quindi ?

    • Sì vedremo delle belle menzogne!!! basta visitare il sito di casaleggio e andare all’organigramma della società per capire che la notizia che riporti è una bufala, informati prima di diffondere falsità!

      • e come sappiamo che sono menzogne? perché hai paura di restare orfano? Io so che non accetterò mai purghe staliniste, autodafè e altre infamie simili. E Beppe deve rispettare chi è stato eletto nel movimento. Niente è stato fatto che vada contro il nostro obiettivo di portare persone pulite e per bene al governo del paese.

  10. Mi rivolgo a tutti quelli che contribuiscono ad alimentare,fomentare,gli attacchi a beppe grillo.State facendo il gioco dei media,di tutti i corrotti della politica.Beppe ha semplicemente chiesto di rendere pubblici i nomi di coloro che hanno votato grasso,in nome della trasparenza,in nome dello spirito del movimento.é chiaro che un movimento abbia una guida che tracci la linea ferrea da mantenere,altro che dittatore.Grillo si è esposto in prima persona a rischio della sua stessa vita e se avete qualche dubbio,scavate nella storia d’italia per venire a conoscenza di tutti i delitti consumati in nome della tutela degli sporchi segreti di stato.Vi ricordo inoltre che Grillo ha sempre detto la verità sul futuro ancor prima di accadere,continuare ad attaccare grillo,è solo perseguire la volontà di chi vuole continuare a distruggere il nostro paese,di chi vuole distruggere il m5s per continuare a rubare i nostri soldi;vi consiglio di riflettere ed agire in una maniera diversa,perchè il nostro paese versa in condizioni critiche,esiste una tensione popolare che potrebbe sfociare in guerra civile,come accadrà in grecia.State attenti,non prestate il fianco,affinchè non sia troppo tardi,per poi accorgervi che sarebbe stato meglio avallare la trasparenza su coloro che hanno votato,che il sangue per le strade.

  11. giovanni

    perche non inserite il mio messaggio

  12. Vorrei aggiungere qualcosa di importante su quanto dichiarato da grasso circa il fallito attentato alla sua persona.Io sono siciliano,conosco molto bene la mia terra ed il mio popolo,pertanto vi dico che quando la mafia vuole uccidere qualcuno,non sbaglia mai,altro che il telecomando non funzionò.Figuratevi se non funzionò.Quando si progetta un attentato con una bomba,dietro ci sono professionisti dell’esplosivo come quando uccisero falcone e borsellino.Questa del fallito attentato a grasso è solo l’ennesima pubblicità di un magistrato a lui stesso,per impietosirvi.State attenti,questa gente non ha scrupoli.E poi domandatevi:perchè u magistrato che ha combattuto la mafia decide di abbandonare il suo dovere nei confronti dei cittadini per passare alla politica ? Datevi una risposta.

  13. giovanni

    senti ma chi sei tu a commentare qualcosa di scritto e votato da tutti i cittadini del movimento, C’E uno STATUTO a cui fa fede qualsiasi cittadino del movimento che non puo’ essere messo da parte da alcuni dissidenti TRADITORI , prima di commentare informati.

    • In quali sedi c’è stato una votazione? In quali sedi si è giurato fedeltà al capo?ma dai, ragazzi svegliamoci.. Non siamo mica una chiesa! Noi vogliamo dare segnali di essere in grado di partecipare alla governance del Paese.. Per questo siamo stati eletti. E abbiamo delle responsabilità…

    • ma adesso pare che il Beppe si sia fatto la ” bibi”: Come ha detto lui stesso in uno dei suoi anatemi
      , gli eletti non sono legati al mandato, qualcuno l’ha scoperto, qualcuno lo scoprirà

  14. Luc

    Grasso è stato un servo del berluska fino a poco tempo fa (ricordatevi del premio al governo berluska per la lotta alla mafia – maggio 2012). Adesso è un servo del pdmenoelle. E’ quindi persona nuova ???? Direi piuttosto un camaleonte politico di vecchia data !! Orellana sbaglia e deve essere messo da parte !!!

  15. Siete meravigliosi… all’affermazione dei parlamentari “non siamo telecomandati” avete aggiunto “Caro Grillo”. Si è fuori dal virgolettato ma il messaggio che inviate è quello che i parlamentari si sono rivolti a Grillo con queste parole. Poco importa se poi nell’articolo è specificato dato che il 90 % dei lettori si sofferma sul titolo che invece di incuriosire per invitare alla lettura fa una sintesi sbagliata degli eventi.

  16. Vorrei inoltre porre alla vostra attenzione,una riflessione sulla diplomazia.”L’arte di trattare per conto dello stato”.Domandatevi per quale motivo nessuno dei politici o del mondo degli affari gestiti dalla politica,non ha mai il coraggio di esporsi,continuando ad usare un linguaggio complicato,spesso incomprensibile.La ragione di non esporsi,sta nel fatto che la linea da mantenere,è quella di continuare a coprire il putrido,di imbellettarlo affinchè i cittadini non sentano l’odore di marcio che gli faccia accorgere dell’amara verità.é come una bellissima signora,ben vestita,ingioiellata e profumata che vi passa accanto e vi fa perdere la testa,poi quando la spogliate,scoprirete che non si lava da 3 mesi,ma è troppo tardi per dire no sotto le lenzuola.In termini spirituali,il diavolo appare sempre bello,non certo come la mitologia ve lo rappresenta,rosso e con le corna.STATE ATTENTI MIEI CONCITTADINI.

  17. barbara

    non e’ il capo del movimento Grillo, ma solo il portavoce. Se vuole fare il capo si prendesse le sue responsabilita’…. il movimento non si sta dividendo… sono li per tutelarci ed anche la scelta di grasso e’ stato un atto di coraggio, poi ma possibile che solo il pd sbaglia .. guardate che negli ultimi anni e’ il pdl che e’ stato al governo.. non il pd… vorrei capire come mai Grillo se la prende solo con il pd… ma non e’ che interessato a mandare avanti il pdl?

  18. Torsello riprovaci, sarai più fortunato. Dai che puoi fare meglio di così.

    • Sì, anche tu. magari con una risposta seria, che dici?

  19. cancellato anche il mio commento…!!!

  20. Già…ma si deve passare attraverso scelte giuste e meditate. Non condizionate dal desiderio di Beppe di fare il pieno dei voti a costo di impedire qualsiasi decisione che inneschi un miglioramento che penalizzerebbe la sua leadership… Io preferisco fare qualcosa per il Paese.

  21. giovanni

    Forse ti sara’ passato di mente che c’e un programma sul lato destro del blog di grillo aprilo e informati sul programma e sullo statuto che tutti noi abbiamo firmato e quella e’ la nostra legge o se sei cattolica il nostro vangelo.

  22. non funziona così…mi dispiace. Informati. Essere fedeli agli obiettivi del programma non significa obbedire ciecamente ad un capomovimento o capo-partito che dir si voglia in ogni fase della vita parlamentare.

  23. Ma non certo ora! Che mi dici dei cittadini che non sanno usare internet? Di che stiamo parlando. Anche il comunismo era una bella e irrealizzabile utopia!. Come pensi che se la cavi la gente comune a proporre e a capire le impllicazioni di un testo di legge? hai mai avuto occasione di Amministrare. E poi per ora siamo in Parlamento e siamo stati eletti in democratiche elezioni.

  24. ma adesso pare che il Beppe si sia fatto la ” bibi”: Come ha detto lui stesso in uno dei suoi anatemi , gli eletti non sono legati al mandato, qualcuno l’ha scoperto, qualcuno lo scoprirà e adesso il Beppe é disposto a perdonare.