Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 19, 2019

Scroll to top

Top

Video shock, a Lampedusa le forze dell'ordine costringono i migranti a gettarsi giù da un muro - Diritto di critica

Video shock, a Lampedusa le forze dell’ordine costringono i migranti a gettarsi giù da un muro

Video shock, a Lampedusa le forze dell’ordine costringono i migranti a gettarsi giù da un muro. Nelle immagini il flusso continuo di persone che saltano giù, alcuni cadono malamente, gli uni sugli altri.

Comments

  1. Io

    Oh poveracci, dopo i casini che hanno fatto dobbiamo dargli la medaglia d’oro.

    • Francesco D'Arcangeli

      Vai a scrivere sulle bacheche di forza nuo*a fascista di merda… e ora torna sotto la scrivania a ciucciare il cazzo del tuo padrone, quale che esso sia.

      • Carolus

        Hai proprio ragione. Molto meglio scrivere sulle bacheche rosse con falce e martello per dare l’esempio del Gulag staliniani, vero “compagno”?

    • iacopo

      Spero che un giorno sarai talmente morto di fame da dover scappare su un gommone in un altro paese. Quando succederà chiamami che sarò il primo a romperti […] a manganellate […]

  2. Io

    E poi cristo santo non è che sono costretti, sono loro che saltano. Io li prenderei a manganellate sui denti. Noi italiani dobbiamo fare sempre i coglioni, per questo l’Italia è un bordello!

    • Francesco D'Arcangeli

      Lei è il classico fifone che ha bisogno della massa e dell’appoggio del potere. “Li prenderei a manganellate sui denti”
      Perché non lo fa, allora, idiota? Perché non ha neanche il coraggio di firmarsi?
      Spero che un giorno qualcuno faccia saltare analogamente i suoi cari, e poi le dica “non è che sono costretti, sono loro che saltano”

    • L’Italia è un bordello perchè i politici vanno con le escort e i cittadini italiani danno la colpa delle loro disgrazie a dei morti di fame, picchiandoli.

      P.S. E’ pregato di firmarsi, a meno che Lei provi vergogna per quello che scrive e preferisca nascondersi.

    • Alberto

      Chiedo scusa, ma con tutto il rispetto: lei il video l’ha visto? Gli ha dato uno sguardo anche minimo? Con lo zoom le manganellate non possono essere confuse con “cortesi inviti ad una rapida discesa”. Le segnalo particolarmente i secondo 0:55 fino a 0:57 dove un “nobile protettore dello stato” sta “invitando” un “uomo non costretto” a “discendere con grazia” dal muretto. Credo che l’invito l’abbia particolarmente toccato. Non mi sorprenderei se un simile invito avesse colto anche lei in piena testa da bambino. Si spiegherebbe perché dice certe cose.

  3. Matteo

    visto che siamo in vena di correggere e cancellare messaggi, “schock” l’avete dimenticato anche nel testo dell’articolo

    • Se tutto ciò di cui ha bisogno è visibilità, eccoti accontentato. Quando si lavora si commettono errori di battitura. Non si cancellano messaggi, si cancellano gli insulti e lo spam. Faccia mente locale di cosa ha scritto.

      Per la cronaca:

      Gli autori si impegnano a cancellare, nei limiti delle loro possibilità, eventuali commenti lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze.

      Se non ha altro da aggiungere sull’argomento la prego di spendere il suo tempo in attività più intelligenti.
      Saluti

  4. elisa

    Povera gente… questi poliziotti sono senza un briciolo d’umanita..

    • Carolus

      Hai proprio ragione tu. Sono sicuro che quando ti deruberanno in strada o entreranno a casa tua per rubare, tu non chiamerai quei cattivi della polizia per aiutarti ! Brava, continua così che andrai nel paradiso di allah.

  5. Matteo

    la differenza tra l’ignoranza e il refuso si nota, l’averlo scritto sbagliato 3 volte non è propriamente un errore di battitura, o sbaglio?
    se vogliamo sottilizzare, il mio commento è stato tutto a favore vostro (correggendo l’articolo avete evitato una figura da ignoranti) quindi a mio parere è tutto fuorché “lesivo dell’immagine e dell’onorabilità di persone terze”. Se ci vogliamo abbarbicare sulla parola “dilettanti”, non sono dell’idea che questa sia lesiva in alcun modo.
    sono invece dell’idea che vi siate accorti di aver scritto 3 errori e abbiate cercato, per vergogna, di cancellarne le tracce. Un “grazie della correzione” sarebbe stato ampiamente gradito e avrei accettato tranquillamente il fatto che il commento venisse cancellato.

    in ultimo, correggere gli errori altrui mi sembra un’attività molto più intelligente di altre. Saluti a voi

    • Addirittura “vergogna”. Caro Matteo, forse ha un concetto un po’ vago o esagerato delle cose per cui e di cui ci si deve vergognare. Sinceramente questo suo commento fa sorridere. Ma la ringraziamo comunque. Così è più contento. E stia tranquillo, che ignoranza e vergogna sono ben altre cose. Correggere gli errori è nobile, fare i saccenti è ridicolo. Stia bene

    • Marzia

      ahahah ma rispondete pure a questo Matteo??? Certa gente fa davvero ridere. Lasciate perdere chi si perde in queste cretinate, siete BRAVISSIMI per il lavoro che fate e per come documentate realtà dimenticate da altri. E ricordate Dante: non ragioniam di lor ma guarda e passa. Ed è questo il caso :)

    • Claudio

      Matteo scusi, ma se lei prova vergogna per una parola scritta male, per Berlusconi cosa prova???? ahah. Curioso.

  6. Baldus

    da qualsiasi parte lo guardo tutto un casino. E non si vede l’uscita…

  7. Alessio

    Mah sinceramente io dico che dopo che si sono lamentati di mangiare maccheroni ogni giorno (cosa che un barbone per strada si sogna) non meritano veramente nulla dagli italiani. E dico anche che è solo una piccola percentuale quella che “fugge” dal territorio di guerra. Come al solito sono buone scuse per emigrare dal loro paese per cercare fortuna (a scapito degli italiani) e per vivere sulle spalle degli altri. Comodo.

  8. Alessio

    Ed è grazie ai tolleranti e ai perbenisti che l’Italia è il posto malfamato e deriso che ora è.

  9. Claudio Conti

    Non li difendete troppo come vittime non lo sono (specialmente i tunisini). Li conosco i loro paesi ci ho vissuto piu di due anni e mezzo tra Egitto Tunisia Arabia Saudita e Oman,sono terribili con gli stranieri e la loro visione degli occidentali (specialmente gli europei) è molto chiara: Omosessuali gli uomini e prostitute le donne. Andate nei loro paesi e vedete come trattano gli stranieri, per esempio in Egitto quei poveri disgraziati di sudanesi, in arabia saudita i lavoratori asiatici ecc… I tunisini che vengono qui poi non cercano altro che denaro facile ed alcnuni facevano parte del partito di Ben Alì, per cui andate in patria e chiedete ai loro connazionali prima di farli passare per martiri della santissima trinita di tobago… La prova poi la avete avuta nei mesi scorsi con persone che hanno sfondato porte delle case, è un grandissimo segno di disprezzo che non centra con la fame, al loro paese avrebbero chiesto qualcosa ma mai sfondato la porta cosi. Sveglia un po fuori e imparate sia lingue che culture poi ne riparliamo, ma non fatevi infinocchiare dalle ideologie capitaliste e globaliste.

    • max

      Lascia stare, i commenti dei comunisti, sono come i tifosi di calcio, tifano per la loro squadra, e si dimenticano che nel gioco entrambe le squadre giocano, ed il tifo è solo una manifestazione di quel gioco, ma in pratica chi decide il risultato si trova nel campo, a combattere direttamente la partita. Quando, capiranno che seguire l’istinto, può essere sbagliato, saranno vecchi, e da vecchi non potranno più correggere quello che hanno insegnato agli altri, ovvero che bisogna difendere la propria nazione dagli invasori, e dai leghisti, ma in pratica non sanno riconoscere uno sciame di locuste ben organizzate da una mente terroristica internazionale, che spinge le masse a trovare terre ricche e coltivate, che si possono razziare e convertire. Non c’è peggior sordo di colui che dice di sentire ,ed i comunisti ascoltano solo quello che loro pensano, ma quando gli islamici imporranno a tutti la loro fede, saranno soli a combattere questa gente che uccide coloro che non credono. Poi dicono che gli altri sono stupidi, mentre loro vorrebbero vivere studiando senza mai lavorare come muratori, cosa che Mustafa senza tanti problemi già fà, e con il tempo avrà soldi come il nano di Arcore, per vincere le elezioni e per imporre la religione di stato. Comunisti lasciate gli studi,ed andate a lavorare, solo così potrete fermare mustafa.

  10. Renzo Sorrentino

    E adesso compriamo con i soldi degli italiani i letti che hanno bruciato nel centro accoglieza ! Vorrei far vivere le condizioni dei Lampedusani a qui giornalisti e/o politici che parlano di fascismo o criticano le forze dell’ordine !

  11. free

    sto soffovomitando………………………………….ancora un esempio di manganello democratico

  12. umberto

    nelle emigrazioni ci son sempre stati questi fatti…
    quello che preoccupa maggiormente è il comportamento che la polizia ha accentuato .inizia ad usare sempre più violenza contro qualsiasi persona di qualsiasi nazionalità ,compresi gli stessi italiani.non sono più una forza dell’ordine ma una forza di repressione ,composta da facinorosi parificabili ai tifosi violenti negli stadi.E lo stato,o meglio chi ci governa non lesina a ricorere a loro.senza tornare a quello che fecero durante il G8 di genova,in tempi più recenti basta vedere cosa hanno fatto in val di susa…ad avellino contro gli operai della fiat e pure in questo filmato si vede ben chiaramente come usano i manganelli( evidentemente nella loro misera intelligenza non possono sviluppare un pensiero più evoluto che non sia: mi hanno dato un manganello..lo devo usare).
    A matteo e al signor Io auguro che un giorno possano provare cosa significa emigrare, scappare dal proprio paese natale ed essere ricevuti come sta succedendo in italia.
    la memoria è corta eppure l’italia ha già vissuto momenti di forte emigrazione e in molte occasioni ha subito quello che ora fa a chi arriva qui.
    Indubbiamente fra gli emigrati c’è il buono e il cattivo ma questo non può giustificare i comportamenti che si stanno tenendo e senza fare la minima distinzione fra le persone.

  13. Giancarlo De Palo

    Che vergogna per la polizia e le posizioni della Lega! Il bordello in cima al Palazzo sta pericolosamente contagiando tutta la nazione. E poi se la prendono con Di Pietro che teme ci scappi il morto! Questo video dimostra in quale considerazione la Polizia di Stato abbia i cittadini, extracomunitari e no! Ma guai rispondere alla violenza con altra violenza.

    • Steve

      Caro Giancarlo fai te il poliziotto poi puoi parlare. Se non sei un poliziotto taci !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Ringrazia le persone che rischiano la vita per tenere ordine e legalita’!!!!!!!!!!

      • umberto

        signor Steve posso esser d’accordo nel ringraziare chi fa davvero il suo dovere ed aiuta perchè non ci siano crimini…ma di certo i poliziotti in questo filmato rischiano poco e danno solo sfogo alla loro cattiveria., come hanno fatto a genova.questi non sono più poliziotti ma veri criminali autorizzati dallo stato e coperti dall’alibi che fanno il loro dovere. queste scene ,che purtroppo i verificano sempre più spesso, non fanno certo onore alla polizia ma rivelano solo che all’interno della polizia vi sia gente vigliacca e che usa prepotenza contro chi è più debole.Di certo non tutti i poliziotti sono così ma una percentuale è composta da elementi pericolosi,che se devono rischiare si girano dall’altra parte per non vedere ma se c’è da picchiare o anche uccidere chi è indifeso non si tirano indietro..se seguisse con attenzione le cronache vedrebbe quanto per questa genta sia più facile e conveniente prendere a maganellate dei vecchi ..o arrestare un ragazzo che si fuma uno spinello ..piuttosto che arrestare il vero trafficante di droga o il criminale che sa reagire.
        Quando la polzia abusa della sua autorità e forza non è più giustificabile.
        Essa stessa diventa criminale.
        e per lei sarebbero queste le persone che mantengono ordine e legalità?

  14. Steve

    Hanno fatto bene!!!!!!!! basta falso buonismo!!! come hanno risolto i problemi in Inghilterra negli stadi? con manganellate!