Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | November 13, 2018

Scroll to top

Top

beppe grillo Archives - Diritto di critica

Tutti i dolori del giovane Di Maio

8 novembre 2018 |

Di Virgilio Bartolucci Chissà se vedendo gli attivisti no Tap bruciare le bandiere e strappare le tessere del Movimento 5Stelle la risatina che Luigi Di Maio aveva in diretta televisiva a Di Martedì è svanita, o si è semplicemente trasformata in un ghigno di tensione reso ancor più tirato dalle critiche che serpeggiano nel Movimento. […]Read More

La grande fuga di Luigi Di Maio

6 novembre 2017 |

Il Movimento 5 Stelle non ha vinto in Sicilia. Non ha perso in modo drammatico, questo è certo – il Pd e le sinistre sono le vere sconfitte – ma non ha certamente vinto. E dopo la estenuante campagna elettorale fatta sul campo, ci si aspettava ben altro risultato. Il Movimento avrebbe potuto vincere se […]Read More

L’empasse di Grillo, nella ”guerriglia” tra Virginia e Roberta

17 febbraio 2017 |

Nel Movimento 5 Stelle – preda di “correnti”, silenzi e abbandoni eccellenti (vedi l’assessore all’Urbanistica, Berdini) – c’è un solo uomo che deve capire come muoversi: il proprietario del M5S, Beppe Grillo. E’ proprio il comico genovese che, in questa guerriglia tra sodali – leggi: Virginia Raggi e Roberta Lombardi – non può far altro […]Read More

E il Movimento 5 Stelle apre alle ”convergenze” con altri partiti

7 dicembre 2016 |

È da sempre la giustificazione migliore da usare con il proprio elettorato: l’appoggio esterno. Adesso iniziano a usarla anche gli onorevoli del Movimento 5 Stelle. Non alleanze esplicite ma un fantomatico sostegno da parte di “chi ci sta”: convergenze. Lo scrivevamo ieri: per riunire l’improbabile coalizione di centrodestra che dopo il risultato referendario si ritrova […]Read More

Ma la vera crisi è nel Partito Democratico

2 dicembre 2016 |

Al referendum mancano ormai pochi giorni, e l’unica certezza, ad oggi, è che quello che doveva essere un passaggio di approvazione di una riforma costituzionale è divenuto una prova di forza sul governo Renzi. E a poco servono gli appelli del premier a considerare “il merito” del referendum, la realtà racconta di mercati che aspettano […]Read More

Che fine ha fatto lo streaming del MoVimento 5 stelle?

5 luglio 2016 |

In origine era lo streaming. Cosa sia successo dopo, però, non è dato saperlo. Dalle riunioni a favore di telecamera, infatti, i Cinque stelle sembrano essere passati ai “chiarimenti” al vetriolo, ma con le webcam spente. Soprattutto sulle questioni romane, con riunioni rigorosamente a porte chiuse in cui il neosindaco di Roma, Virginia Raggi, pare abbia addirittura […]Read More

La fase 2 del MoVimento 5 Stelle. Ovvero: «apriremo gli armadi»

20 giugno 2016 |

L’esito del voto a Roma era scontato. L’offerta politica alternativa ai 5Stelle nella Capitale –  dalle dimissioni di Marino in poi  –  è stata insignificante, goffa, poco più di una facciata. A volo d’angelo: Fratelli d’Italia e Giorgia Meloni non potevano andare oltre una certa percentuale. Per quanto ben radicati sul territorio e nelle periferie, […]Read More

La ”mafia” a Roma e le comunali: tutte le grane di Renzi (che sta sereno)

15 giugno 2015 |

L’ANALISI – Matteo Renzi ha archiviato le regionali con una non-vittoria, e adesso il Partito democratico perde anche Venezia e Arezzo, ribaltando un risultato quasi scontato nel capoluogo veneto. Immediate le reazioni da parte dell’opposizione, con un Matteo Salvini pronto a fare la voce grossa per rafforzare la sua figura di unico leader possibile all’opposizione, […]Read More

Regionali: finisce 5 a 2. La Moretti affonda in Veneto, il M5S tiene, Renzi respira. Ma…

1 giugno 2015 |

Una cosa è certa: Matteo Renzi e il suo Pd non hanno più il 40% dei consensi. Di contro, il populismo del MoVimento 5 Stelle ottiene conferme e la Moretti in Veneto è stata più che doppiata da Zaia. Certo, sulla carta il Partito democratico ha vinto 5 a 2, ma il vento in poppa […]Read More

Dai Girotondi di Moretti al Popolo Viola, che fine hanno fatto i (movimenti dei) cittadini?

28 aprile 2015 |

Che fine hanno fatto i movimenti dei cittadini? Sono scomparsi nos non sentientes – senza che ce ne accorgessimo, tanto che quasi nemmeno ce ne ricordiamo più. E il riferimento non è a quegli “studenti” pseudorivoluzionari spaccatutto da piazza ma a quei movimenti di comuni cittadini che – per quanti se ne ricordano – all’epoca […]Read More