Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 21, 2019

Scroll to top

Top

AboutVeronica Fermani - 3/4 - Diritto di critica

Veronica Fermani

Veronica Fermani

Veronica Fermani, 23 anni. Si è laureata triennale in Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l'Università di Roma “La Sapienza” e attualmente frequenta il corso di Laurea Specialistica in Editoria Multimediale e Nuove professioni dell’informazione. Ricercatrice per AltraTv, osservatorio italiano delle web tv, si occupa di monitoraggio dei canali on line, rilevazioni periodiche, organizzazione di meeting annuali presso lo IULM e gestione progetti con partner quali Current Tv e The Blog Tv; gestione contenuti per il portale FEMI, Libera Rete e Rita101. Ha partecipato alla stesura del libro “Tv fai da web” di Giampaolo Colletti edito dal Sole 24ore e realizza prodotti giornalistici per Monti Tv su tematiche sociali, di cultura, spettacolo e nuove tecnologie.

Posts By Veronica Fermani

Vite migranti – ”In Italia per salvare mia figlia”

20 Aprile 2011 |

Dashuri è nata in un piccolo paese a sud-ovest dell’Albania, là dove la costa si specchia sullo Ionio e la Grecia puoi scorgerla quasi ad occhio nudo. Ha 53 anni, gli occhi grandi di un castano intenso e la carnagione chiara che diventa rossa ad ogni minimo sussulto del suo cuore, ad ogni fremito di […]Read More

La ragazza che voleva salvare il Messico

7 Marzo 2011 |

Marisol Valles Garcia ha vent’anni e gli occhi scuri di chi la paura la riflette ma non la subisce. I suoi capelli corvini, lisci e lunghi fino alle spalle, il suo viso squadrato e quella pelle dorata che non teme la luce del sole, tradiscono l’eredità di una terra difficile. Messicana, nata e cresciuta al […]Read More

Ciudad Juarez, viaggio nella “città della morte”

2 Marzo 2011 |

Ciudad Juarez è una città di confine, a cavallo tra il Messico e gli Stati Uniti. Un luogo di demarcazione e passaggio, frontiera della violenza più sanguinaria. La chiamano “la città della morte”. Muri perforati da pallottole e zone segnate da regolamenti di conti, questi i suoi “monumenti” più celebri. 34600 i morti da dicembre […]Read More

Ridare all’Egitto quello che era dell’Egitto

25 Febbraio 2011 |

Hosni Mubarak è stato sconfitto. Il suo regno è caduto, sgretolato sotto i colpi di una rivolta innovatrice che non ha lasciato scampo al vecchio autoritarismo. Ora il nuovo regime presenta il conto. E a quasi due settimane dalla sua fuga, il nuovo governo militare inizia la conta delle ricchezze. Il procuratore generale egiziano ha infatti inoltrato al ministero degli Esteri la richiesta di verifica e congelamento dei beni e dei conti fuori confine, riconducibili proprio al presidente MubarakRead More

L’Italia degli infermieri mancati

24 Febbraio 2011 |

Simone ha 22 anni e un sogno nel cassetto. Non è un sogno grande, è “normale”; in fondo fare quello che si ama fare dovrebbe essere la regola. In Italia è l’eccezione. Simone ha studiato tre anni, si è laureato con il massimo dei voti per avere un posto in corsia, in uno dei tanti ospedali del Paese. Ma poi non trova lavoro e si vede scavalcato dagli infermieri stranieri, più economiciRead More

L’Egitto sotto tortura nei racconti del Guardian

11 Febbraio 2011 |

“Avevano una baionetta e hanno minacciato di violentarmi con quella. Poi l’hanno agitata tra le mie gambe. Dicevano che sarei potuto morire là o sparire in quella prigione senza che nessuno lo venisse mai a sapere. La tortura è stata dolorosa ma il pensiero di scomparire in un carcere militare, quello è stato davvero spaventoso”. […]Read More

Al Jazeera: in diretta dall’Egitto ma solo sul web

4 Febbraio 2011 |

C’era una volta la CNN. La guerra in diretta tv e quei raid aerei che tenevano incollati davanti al teleschermo milioni di attoniti spettatori. Sono passati 20 anni dalla Guerra del Golfo, cambia il mondo, cambiano i media, mutano i conflitti: da Baghdad al Cairo, da un canale televisivo statunitense all’edizione on line di un’emittente del Qatar.Read More

Nell’Italia di Ruby. E le altre?

21 Gennaio 2011 |

C’è l’Italia di Ruby. Quella che da giorni riempie le pagine dei giornali. È l’Italia dei “giovani compromessi”, delle escort, dei festini, delle buste e delle cifre da capogiro. E poi c’è l’Italia delle altre. Quella che vive all’ombra della ribalta mediatica. Un’Italia diversa, che esiste da sempre, ma di cui ci si dimentica troppo spesso.Read More

Radio 100 Passi, buon compleanno legalità!

6 Gennaio 2011 |

I suoi microfoni si sono accesi il 5 gennaio del 2010, anniversario della nascita di Giuseppe Impastato. E hanno iniziato a registrare là, tra quelle quattro mura che Peppino lo hanno visto crescere; in quella Cinisi della profonda Sicilia, a cui la storia non ha risparmiato nulla. Radio 100 Passi è venuta alla luce un anno fa sulla scia di un entusiasmo lungo più di 30 anni: parenti, tra cui il fratello Giovanni, amici, concittadini del giovane attivista ucciso dalla mafia hanno voluto insieme proseguire sul web ciò che lui è stato costretto ad interrompere.Read More

Editoriale: 14 dicembre, alla ricerca della fiducia

15 Dicembre 2010 |

Roma si è svegliata da poco. Nei palazzi del potere si contano i minuti, mentre nelle vie, nelle piazze, la protesta silenziosa si prepara alla marcia. Sembra un giorno qualunque, se non fosse per quell’elicottero insistente che da ore si aggira nei cieli della città.Read More