Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 15, 2021

Scroll to top

Top

Così Rosy Mauro ha fondato un nuovo partito

Così Rosy Mauro ha fondato un nuovo partito

Ricordate Rosy Mauro? La “badante” di Umberto Bossi non vuole arrendersi. La politica è la sua vocazione. E per questo, ora che il voto s avvicina, ha deciso di fondare un nuovo partito, dopo che ad aprile era stata espulsa dalla Lega.

Dalla Lega alla “gente comune”. Si chiama “Siamo Gente Comune” il nuovo partito della ex passionaria leghista. Il 5 giugno è stato depositato il logo. Un girasole come simbolo e, sullo sfondo, immagini stilizzate di uomini e donne, gente comune. Manca, per ora, solo l’inno. Ma la Mauro non avrà difficoltà a trovarne. Curioso il fatto che il logo sia stato registrato anche per usi che vanno al di là della politica: servizi di sicurezza (i maligni pensano che si tratti di un favore fatto al suo body guard di fiducia Pier Moscagiuro) e servizi sociali.

Un partito territoriale. A seguirla in questa nuova avventura anche il senatore Lorenzo Bodega che ha lasciato la Lega dopo l’espulsione di Rosy. “Il nuovo movimento si prefigge di dare voce ai problemi quotidiani della gente nelle diverse realtà territoriali”, spiega Bodega. “Realtà territoriali”, quindi. Un nuovo partito federalista – o meglio localista – ma senza confini. Non c’è Padania che tenga per la Mauro & co. In fondo la stessa ex passionaria dai “nordisti” ha ricevuto solo insulti. Ad iniziare dalle sue origini pugliesi. Proprio lei che “imboccava” il Senatur, il padre del sogno padano.

Ancora a capo del sindacato padano. Intanto, nonostante l’espulsione dalla Lega e le varie traversie giudiziarie, Rosy Mauro rimane alla guida del sindacato padano. All’unanimità è stata confermata segretario generale del Sin.pa. dal congresso confederale. “È stata una preziosa occasione per ribadire la posizione del Sin.Pa. e gli obiettivi che il sindacato si pone di raggiungere nei prossimi mesi, consapevoli che il tema dell’occupazione, della tutela dei lavoratori e dei pensionati è, oggi più che mai, un problema drammatico da affrontare con estrema urgenza e determinazione”, spiega Rosy Mauro. Insomma, ora per Rosa Angela Mauro inizia una nuova stagione. Da “badante” a paladina dei più poveri, gente comune.

Twitter: @PaoloRibichini