Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | April 21, 2024

Scroll to top

Top

Con la scorta contromano verso il negozio di scarpe: "E' Renata Polverini" - Diritto di critica

Contromano con l’autoblu su via del Corso per entrare in un negozio di scarpe. Protagonista di questo siparietto di malapolitica all’italiana – secondo alcuni testimoni oculari – Renata Polverini. L’ormai ex governatrice della Regione Lazio che a quanto pare ieri aveva un’emergenza/urgenza: entrare nel negozio Boccanera di Testaccio.

A raccontare la vicenda, una ragazza che ha deciso di seguire quell’autoblu che quasi l’aveva travolta. La storia finisce su Facebook: «Mi sono incuriosita e ho seguito quell’auto. Sarà il Papa? Mi sono chiesta». E invece no. Era Renata Polverini. «Ho visto – prosegue – che il vigile sul birillo di piazza Venezia bloccava il traffico da tutte le direzioni per assicurare il passaggio al macchinone». Per questo forse, prosegue, “mi sono accanita”.

“Il macchinone incalzava – aggiunge ancora – Direzione via del teatro Marcello, a quell’ora eravamo, come da copione, tutti in diligente colonna fino alla Bocca della Verità – racconta ancora la testimone -. Ma “Matrix” (ndr, l’autista della monovolume oscurata) se ne frega e via contromano anche qui». «All’incrocio i vigili fan passare. Allora è la Madonna. La seguo. Dove finisce la storia? Di fronte ad un negozio di scarpe. Chi scende? La Polverini, la quale alle 19.20, corredata di scorta e signora bionda, esce dal macchinone per ingresso trionfante da Boccanera a Testaccio. L’urgenza stavolta erano un paio di scarpe”

Dall’ufficio stampa per ora replicano ma nicchiano: «Non sappiamo se è vero quel che sostenete. La presidente non ha risposto, abbiamo segnalato la notizia, gliela abbiamo girata via email, ma lei non ha detto nulla e non ci ha autorizzati a dire nulla». Poi in serata è arrivata la precisazione della governatrice in persona: «La mia non è un auto blu bensì un mezzo adibito al servizio tutela con a bordo due agenti di polizia incaricati di garantire la mia sicurezza». La presidente ha quindi chiesto di rinunciare alla propria scorta.

Comments

  1. vvVV

    La prossima volta andate di corsa a noleggiare una motrice ed aspettatela, vediamo così se se la sente ancora di girare in contromano a tutta velocità lei e quei altri cretini.

  2. Guest

    questo malcostume presto finira…con le buone o le cattive.

  3. questo malcostume presto finira’…con le buone o le cattive

  4. Piero

    Speriamo di essere arrivati al fondo del barile.Questi “signori”ci sono grazie a noi!!!!!!!!!!!!!! L’unica speranza è che non sia vero.