Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | October 16, 2021

Scroll to top

Top

E adesso Grillo ce lo ritroviamo premier

Il rischio è che invece di Renzi, Bersani o un qualche candidato del Pdl (ancora non meglio definito), alla presidenza del Consiglio ci sia un grillino. Mentre infatti telegiornali e giornali non smettono di accendere le telecamere sulle primarie presenti o prossime venture nei maggiori partiti in Parlamento, pochi si rendono conto che il Movimento 5 Stelle vanta percentuali attorno al 20%. Ben superiori alle intenzioni di voto relative al Pdl e inferiori ai numeri visti per il Pd.

L’armata Brancaleone guidata dal comico genovese è in agguato, con militanti agguerritissimi pronti all’insulto facile verso chiunque osi criticarli (fatevi un giro tra i commenti nei post critici di Grillo, pubblicati su Diritto di Critica. Per tacer di quanto lo stesso leader M5Stelle ha detto dei militanti che la pensavano in modo diverso da lui. E’ un fiorire di democrazia e rispetto dell’opinione altrui). Ecco, vista l’incandidabilità del Grillo, i grillini in questione potrebbero trovarsi a dover selezionare un candidato premier e – nell’eventualità non così troppo remota di un’elezione con alte percentuali frutto dell’indignazione generale verso la politica – a dover partecipare ai vertici europei, a dialogare con la Merkel, con Hollande, a stringere la mano a Barack Obama. I grillini.

Nella loro ottica – e soprattutto nel comune sentire di chi li voterà – tutto questo potrebbe configurarsi come una lezione di etica politica e “pulizia” all’intero mondo. Già, potrà pure essere che l’ingenuità cittadina “dal basso” procurerà un simile sentimento nei vari banchieri e politici “di alto borgo”. Ma il tutto finirebbe lì. Governare, infatti, richiede competenze ben più alte che non la buona volontà. Per avere il metro di giudizio con quanto potrebbe accadere, basti guardare l’immobilismo in cui è caduta la città di Parma dopo l’avvento di Pizzarotti: impantanato fin dal momento di creare una giunta.

C’è poi la questione dei candidati. Il Brancaleone grillino assicura di aver creato una piattaforma web per la selezione di chi andrà in Parlamento. Le percentuali con cui il Movimento si presenta alle porte dei Palazzi del potere, però, lo costringerebbero anche ad esprimere un potenziale candidato premier. Dopo le beghe su Favia, Pizzarotti e altri (l’elenco dei “bannati” dal Movimento non è corto), come si troverà l’accordo sul candidato premier? Domande aperte per ora senza risposta.

Gli italiani, però, devono aver subodorato queste forti criticità. Un recente sondaggio, infatti, ha chiarito come molti voterebbero il M5Stelle in segno di protesta verso la vecchia politica ma ha sottolineato come oltre il 60% degli intervistati – gli stessi che voterebbero Grillo – considererebbero gli esponenti del Movimento inadeguati a governare.

L’Italia, comunque, è il Paese dove tutto è possibile. E non è da escludersi che da qui al 2013 ci ritroveremo premier un uomo qualunque.

Twitter@emilioftorsello

 

Comments

  1. gigi

    Siete tristi…toglieranno i contributi editoriali pure a voi

    • PaoloRibichini

      Noi non li abbiamo mai avuti

  2. Yakrubmalik

    Mi fai una tristezza immensa, si vede che parli senza esserti informato, ogni tanto invece di limitarti a leggere quello che viene riportato dai giornali e dalle televisioni di regime, fai un salto sul blog di Grillo, frequentalo qualche giorno e poi rifletti. Ben vengano le critiche, se puntuali, contestualizzate e costruttive, si cresce nel confronto.

  3. Gene

    Auguro sia giunto il momento per le piattole pd, pdl e giornalai servi vari, che hanno (S)governato e danneggiato la nazione e la sua gente per i loro personali interessi, di avere paura.

  4. Armando

    Che articolo inutile.In Italia esiste una cosa che si chiama “Democrazia”quindi se gli Italiani ritengono di dar fiducia ai “Grillini” sara un Grillino a stringere la mano a Obama etc etc.Tra l’altro voglio farti notare che i grandi uomini politici italiani ,quelli che sanno governare, hanno fatto fallire questo paese.Quindi meglio un grillino premier che un fallito

  5. Accuz

    Punto primo: se le competenze della politica fino ad oggi sono quelle che hanno prodotto questi risultati si può immaginare che quelle dei rappresentanti del M5S siano inadeguate a governare?
    Punto secondo: il fatto che i tempi per formare una giunta siano stati lunghi, tralasciando che la stessa cosa è accaduta anche per giunte guidate dai partiti tradizionali, implica che Pizzarotti non sia in grado di governare? Non mi sembra molto onesto intellettualmente utilizzare questo esempio per sostenere che un rappresentante eletto da chi vota il M5S non possa ben governare il paese.
    Punto terzo: Torsello, lei ha una visione un po curiosa della matematica. Se il 60% crede che i grillini non siano pronti per governare significa che il 40% pensa il contrario. Secondo lei invece le percentuali delle altre forze politiche di incarnare la fiducia dell’opinione pubblica sulla capacità di governare sono molto migliori?
    Punto quarto: anche ammettendo che molti italiani pensino che i grillini non siano adatti a governare come la mettiamo con il caso Berlusconi, in testa ai sondaggi per 20 anni?Lui era adatto a stringere la mano a Obama, Merkel e Hollande?

  6. giulio

    con tutto il rispetto, trovo questo articolo abbastanza limitato nelle sue argomentazioni e sulla falsa riga di molte critiche concettualmente deboli mosse al movimento. l’esperimento di Parma è partito male e il movimento doveva essere più preparato ma se lo paragoniamo alla tradizionale prassi di nomina delle giunte (clientelare, familiare, ricattatoria) preferisco aspettare due mesi e avere persone libere da ogni sospetto. condivido le riserve sul fatto che il movimento non abbia ancora un candidato premier per la prossima primavera e che la politica interna ed estera non la si improvvisa. Detto ciò, non mi sento di condannare a priori un movimento che si candida alle elezioni nazionali per portare un cambiamento all’interno del parlamento, non un comico. Condivido pienamente la preoccupazione di come un movimento dal basso così giovane possa gestire un paese complesso e contraddittorio come l’Italia. Spero con tutto il cuore che non vincano le elezioni ma che abbiano una percentuale tale da permettergli di influenzare attivamente la politica nazionale, evolvere e crescere. Siamo stanchi come cittadini e non siamo tutti degli adolescenti che sanno solo usare i social networks per insultare in risposta alle critiche. In ogni caso un comune cittadino con competenze e un team preparato sarà sempre meno umiliante di un B., un Casini o un Bersani/D’Alema che vanno a stringere la mano a Obama & co.

  7. Fiore

    Il Sig. Torsello forse pensa che si possa fare peggio del cucù alla Merkel o del baciamano di Geddafi, o le corna nelle foto ufficiali dei leader Europei, parlamento che giura che Rubi è nipote di Mubarak, leggi ad personam, barzellette con bestemmia, bunga bunga con minorenni ……lista molto lunga ancora.Venite a noi cari Grillini, peggio di così, proprio non saprei come si possa fare, anche mettendocela tutta.

    • O forse pensa che si possa fare peggio di Prodi che ci ha messi in bocca ad un € impoverendo tutti come mai nella storia della nostra repubblica.

      • Aureliano

        io invece credo che l’euro fosse un passo indispensabile per noi. Quello che ci rovina non è affatto l’euro. Il nostro paese sarebbe tra i più ricchi ed avanzati al mondo se non fosse per una politica corrotta e mafiosa che lo strozza letteralmente.

        • l’entrata nell’euro era inevitabile ma la svendita della nostra divisa, la Lira, è stata portata a termine dal mortadella Prodi, in forma di baratto con il personale posizionamento all’interno del parlamento europeo.
          Bei rappresentanti che abbiamo avuto! Da destra o da sinistra le porcate si sono sprecate.
          Ben venga Grillo e M5S, almeno ci mettono impegno e buona volontà.
          Appoggio in pieno la filosofia grillina e non mi aspetto che un eventuale amministratore a 5 stelle risolva tutto da solo. Partecipando tutti, invece, il suo impegno diventa il nostro, la sua forza e capacità sarà la forza e la capacità che gli Italiani sapranno dimostrare.

  8. Edoardo

    Articolo vergognoso e di disinformazione, tra l’altro di dice di alto borDo, non borGo. IGNORANTE! Chi è allora degno di andare a rappresentarci se non un cittadino?!?! PER ME CHIUNQUE NON SI CHIAMI BERLUSCONI, RENZI, D’ALEMA, GASPARRI, TUTTA LA LEGA NORD, LUPI e la lista è infinita. Ancora vergogna a chi ha scritto l’articolo

    • Edoardo

      *SI

  9. i grillini come li definite voi non sono mai andati a governare il nostro fottuto paese, non ne hanno ancora avuto la possibilità, voi chi siete per giudicarli e negargli questo diritto?
    e poi “a dialogare con la Merkel, con Hollande, a stringere la mano a Barack Obama. I grillini.”: finora chi ci è andato di così autorevole e competente? un puttaniere e un massone, complimenti! siete più fascisti del duce, e non spreco altre parole

  10. baskiat

    dati i tempi ed i politici disponibili W Grillo!!

  11. “l’ingenuità cittadina dal basso” ? è così che consideri la gente che si è stufata di essere presa per i fondelli dai tuoi padroni ? Sei solo un misero servo che cerca di prendere qualche briciola dalla tavola dove sta mangiando da troppo tempo il PD. Per fortuna tutto questo sta per finire e vi dovrete rimboccare anche voi le maniche per cercare un lavoro. Parassiti e contrabbandieri di etica che non siete altro.

    • PaoloRibichini

      Parassiti? Perché lei paga per Diritto di Critica e per i giornalisti che ci lavorano?

      • di certo paghiamo profumatamente di tasca nostra i vostri compagni di merende dell’unità e di repubblica. Gente del calibro di Zucconi, che di giorno si straccia le vesti contro Berlusconi e di sera scrive per la Mondadori. Se il PD sovvenziona anche voi con i nostri soldi è più che altro utile per stabilire in che casistica del teorema di Cipolla siete situati. Se non li prendete (dubito) rientrate nella terza legge fondamentale: ovvero procurate danno agli altri senza ottenere nessun vantaggio per voi.

  12. Fabrizio

    Egregio sig.Torsello, le è stato già detto tutto quello che le si doveva
    dire e, per questo motivo, la lascierò con una mia personale
    osservazione, ovvero che una delle piaghe reali del nostro sistema
    consiste nel fatto che l’informazione, anziché essere affidata ad dei
    VERI giornalisti, è data in mano a dei giornalai come lei.
    Distinti saluti,
    firmato “Un italiano che trova più istruttivo leggere i messaggi dei baci Perugina piuttosto che certe scempiaggini”

  13. che dire Torsello? alla fine hai ragione: provi a fare una critica al movimento cinque stelle e fioccano insulti neanche avessi ucciso il dalai lama! il problema non è tanto movimento sì, movimento no: il fatto è che i militanti sono peggio degli ayatollah che se provi a dissentire con un argomento qualsiasi ti mangiano in testa. QUESTO SI’ CHE E’ CAMBIAMENTO! QUESTA E’ DEMOCRAZIA!

    ps: ehy, grillini… lo volete sapere un segreto? leggere il blog di BG… NON VI RENDE LIBERI?? eeehhh?? ma cosa mi dici mai? vuoi dirmi che forse (FORSE) anche lo staff di grillo usa argomenti ad hoc ed informazioni parziali come gli altri giornali???
    Io almeno quando leggo un articolo, sia preso dalla stampa tradizionale o da un sito, lo so che vengo a conoscenza solo di un punto di vista… ma evidentemente ragionare costa, mentre credere a qualsiasi stronzata propinata da chicchessia (non importa se fonte di informazione ufficiale e non) no!

    • stefno

      La gente risponde in questo modo solo perchè è stufa di poter anche immaginare 1 persona che ancora appoggi questa gente, che voglia che rubino soldi, che non facciano il loro dovere, che non hanno attributi per fare scelte importanti, che hanno in mano tv e giornali che sparlano continuamente del M5s e posso continuare all’infinito….se non ci fosse questa gente allora i toni si placherebbero all’istante….se al posto di scrivere articoli denigratori si scrivesse una proposta per il movimento anche la più banale non ci sarebbero queste risposte…..anche lei come chi ha scritto l’articolo si faccia un esame di cosciernza!!!

    • La gente si è scocciata di questa presunta, immaginaria superiorità morale di questa pseudo sinistra, per cui se si vota per Grillo si è un popolo di ignoranti, se si vota per gente tipo Fassino in odore di ‘ndrangheta, di ladri come Lusi allora il voto è un voto che trasuda cultura. State solo mercificando un pò di etica spacciandola per cultura. Lo avete fatto con Berlusconi e adesso fate lo stesso con Grillo. Non riuscirete mai a vincere con proposte migliori per il paese ma solo alzando merda sugli avversari. Ridicoli!

  14. Vi do qualche indizio:
    Sole 24 ore
    Radio vaticano
    L’Espresso s.p.a
    Roma 7 (Avvenire)
    Curriculum

    Quindi se 2+2 fa ancora 4 il dado è tratto..a buon intenditor poche parole!

  15. stefano

    Sign Torsello dico solo una cosa pensare diversamente non significa come fa lei dire menzogne, screditare….ha scritto i grillini come per dire gli ignoranti quando ha parlatto della stretta di mano ai capi di stato….ma un pò di vergogna non ne ha? un rimorso di coscienza? Io le consiglio di ripetere un pò di storia in maniera particolare la rivoluzione francese perchè la storia almeno in teoria dovrebbe insegnare a non ripetere più gli errori….spero per lei che rinsavisca! buona giornata!

    • PaoloRibichini

      Il mio collega ritiene che i grillini non saranno capaci di governare né di rappresentare il Paese all’estero Ha il diritto di dirlo, oppure decide Grillo chi può dire cosa? Menzogne? Quali?

      • andrea

        Beh, può dire quello che vuole il tuo collega ma ha opinioni infondate. Su quali elementi si basa il suo giudizio? Non avendo alcun tipo di elementi (perché nessuno del M5s ha ancora espresso le proprie capacità in sede di governo) l’unica cosa che si nota è solo l’intenzione di ledere e screditare un avversario. Come se un commentatore di una partita di calcio sparasse un giudizio su un esordiente che non ha mai visto giocare, al momento che questo entra in campo.
        Facciamogli fare un mandato a questi Grillini e poi diamo giudizi.
        D’altra parte abbiamo invece la certezza che gli attuali politici NON SANNO GOVERNARE.HANNO CONDOTTO IL PAESE VERSO L’IMPOVERIMENTO ECONOMICO, CIVILE, MORALE, CULTURALE E UMANO. HANNO RESO LA GIUSTIZIA UNA BARZELLETTA. LE FORZE DELL’ORDINE CHE PESTANO CIVILI NELLE SCUOLE O CHE LI AMMAZZA IN CARCERE. LEGGI CHE CAMBIANO A OGNI PROCESSO CON EFFETTO RETROATTIVO. GENTE CHE HA CASE A SUA INSAPUTA, PRIVILEGI DA MAFIOSI E CLIENTELISMO ESASPERATO, ENTI INUTILI E TAGLI A PENSIONATI E, ANCOR PIU’ GRAVE, A IMPRENDITORI E LAVORATORI. IL POTERE HA FATTO TUTTO CIO’ CON IL FAVORE DEI MEDIA DI LORO PROPRIETA’, ASSERVITI IN TOTO, PRONTI A INSABBIARE, DEPISTARE, STARNAZZARE E MISTIFICARE.
        NON PRENDIAMOCI PER IL CULO TRA DI NOI, OK?

  16. michele

    articolo pessimo, meglio un Berlusconi o un D’Alema a stringere la mano dei vari premier mondiali? (cit.) Ma mi faccia il piacere ….

  17. salvatore

    sono un cittadino italiano,esprimo il mio parere ormai italia va a rotolo,per la mala politica che è stata espressa nel 20 anni,la colpa è secondo me dei cittadini che non hanno saputo scegliere la loro classe politica,per questo vi dico fate la mia culpa,adesso tutti attirati dalla serena di grillo questo è il nuovo che avanza,pensate un comico alla guida del paese, se vogliamo un comico che ci guida meglio scegliere benigni.faccio appello a tutti gli italiani prima di votare pensate bene,ne vale il nostro futuro,il dopo è troppo tardi per rimpiancere gli errori.

  18. No, la mano a Obama facciamola stringere alla Santanchè, o a Bassolino, o a La Russa, Bossi, Calderoli, Pecoraro Scanio, Rutelli, Gasparri, Scajola,… Loro sì persone presentabili… oppure alla Carfagna, alla Minetti, alla Belviso…

  19. edgardo falzone

    Già, cazzo… l’unica cosa su cui sono d’accordo è la conclusione di questo articolo: “ritrovarsi come premier un uomo qualunque”… ma magari finalmente con competenze. Lo auspicherei.

  20. Angelo

    Continuate pure a buttare merda! Meglio un grillino che stringe la mano ad Obama…che un berlusconi che fa le corna e il cucú alla merkel!!! Siete il passato ormai!!!!!

  21. Scusate .. ma non mi sembra che i politici che hanno governato in questi ultimi 20/30 anni abbiano dimostrato di saper governare . Sono riusciti solo a portare l’italia al fallimento per poi far pagare il conto a chi lo ha sempre pagato ….. ai poveri. In quanto al saper governare prima si devono conoscere bene i conti che a quanto pare sono ben poco chiari … come è sempre stato ….poi si possono prendere decisioni adeguate . A questo punto un’esperienza diversa penso che sia l’unica soluzione.

  22. Paolo

    Mamma mia che commenti tristi. Ma davvero chiamereste un uomo qualunque a ripararvi il lavandino? Davvero chiamereste un uomo qualunque a ripararvi l’impianto elettrico? La parola “professionalità” proprio non vi piace a voi? Solo perché in Italia nessun politico sa fare il suo mestiere non vuol dire che lo possa fare chiunque. Per cui basta con queste stronzate, miglioriamola la politica invece di distruggerla.

  23. Alessio

    Ah, l’iperprofessionismo della classe politica, i vertici europei e internazionali a cui partecipare, dove i poveri grillini non saprebbero neppure come vestirsi…. Ma per favore. La verità è che ve la state facendo sotto e che pur di andare addosso al M5S si difende l’indifendibile. Inoltre, precisiamo un aspetto che in troppi fanno finta di dimenticarsi: i politici sono per natura *incompententi* su tutto. E’ per questa ragione che pagano profumatamente consulenti di ogni ordine e grado, che hanno i portaborse che fra un po’ gli puliscono anche il sederino quando vanno alla toilette. La politica non è un mestiere, non è un investimento personale, non è sinonimo di competenze e capacità. Fa PAURA l’ingresso di cittadini qualsiasi nelle istituzioni, è questa la verità.

  24. salvatore inghilleri

    siete servi!!!!!!!!!!!!!!! se solo riuscissero a togliere risorse pubbliche a tutta la stampa serva del sistema… Già questo basterebbe a salvare un paese fallito perchè disinformato!!!!

  25. chiara matteucci

    Meglio un uomo qualunque che un ladro qualificato.

  26. Torsello, un gran plebiscito ha accompagnato il suo “articolo”. Considerando che la percentuale di disgustati, indignati, inca…zzati con voglia di darle 4 ceffoni sul cu…lo é vicina al 90% nei commenti e considerando che questo quotidiano non é certo pro-Grillo, ci sono eccellenti presupposti per vedere il M5S al governo il prossimo anno. Grazie, continuate cosí.

  27. “E non è da escludersi che da qui al 2013 ci ritroveremo premier un uomo qualunque.” Qualunque ma non inutile, anzi dannosi come sono gli attuali politici. Se ora la democrazia ti appare inadeguata visto il rischio Grillo ti consiglio di trasferirti in Iran, a Cuba, in Venezuela, in questi paesi sei libero di votare l’unico candidato che può vincere. Lì non c’è democrazia e quindi non rischi di incontrarti un Grillo qualunque che vorrebbe si dicesse no al nucleare, che l’acqua fosse pubblica, che la gente non dovesse rovistare nei bidoni della spazzatura per mangiare mentre i tuoi amati politici fanno la sfilata delle auto-blu alle partite di champions league. Qui è un’altra Italia da costruire, quella attuale è da demolire ma sarà difficile perchè c’è gente che questo stato di cose gli va più che ben. Ah ricordati che se passeranno le leggi bavaglio per gli articoli in rete quasi tutti voi blogger saranno costretti a chiudere. Poi come lo critiche Grillo?

  28. Andrew

    Emilio Fabio Torsello mi ricorderò di questo nome….l’ennesimo Disinformatore ancora a sparare cazzate su Pizzarotti…..Informati! Vai nel comune di Parma e verifica…o qualcuno ti costringe a scrivere questo??? chi ??? chi è il tuo direttore??

    Anche se si fosse impantanato preferisco una giunta slow che un giunta piena di magnaccia.
    Preferisco un un cittadino “inesperto” da barak obama che un Esperto criminale come ministro degli esteri.
    E’ la mia volontà (e lo sarà di milioni di cittadini).
    O l’accetti o fo*******

  29. votate per voi vincerà uno di voi chi è non importa basta che sia una brava persona visto che siamo pieni di politici delinquenti e come disse totò(e io pago)

  30. Renato Villanova

    Bah , chi è un giornalista con la “G” maiuscola che scrive questo articolo?
    O un alieno? Che arriva da un altro mondo?Brancaleone e i miserabili, come se gli elettori del M5S fossero insulsi miserabili culturalmente , invece sono i più informati.Poi che doti ci vogliono per fare i politici , “COMPETENZE” come le chiama lei ? Accordi, passare da un partito ad un altro , importa solo restare a galla?
    Fregarsene dei problemi, sperperare denaro,iniziare a fare buchi sui monti per lucrare con costi esorbitanti ?Rimborsi elettorali gonfiati a dir poco decine di volte?
    Preferisco dare il mio voto a un bambino di 10 anni che a questi”COMPETENTI” a suo e solo suo ,avviso.
    Per diritto di replica, Bye