Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | June 27, 2022

Scroll to top

Top

Parlamentari, i produttivi e i fannulloni - Diritto di critica

Parlamentari, i produttivi e i fannulloni

Trasparenza. Questa sconosciuta. I parlamentari rappresentano il popolo. Ma il popolo fatica a controllarli. Quanto lavorano per noi? Quanto producono per il Paese? Che decisioni prendono? Un po’ per pigrizia nostra, un po’ per l’assenza di pubblicità sui lavori parlamentari, il risultato rimane solo uno. Governano per nostro conto ma non sappiamo cosa fanno. Come dire che i soci di una grossa azienda non sanno cosa fanno nel CdA con i loro soldi.

OpenPolis per la trasparenza. Tuttavia, oggi grazie ad OpenPolis, associazione nata nel 2008, è possibile monitorare l’attività di ogni singolo parlamentare. Ogni giorno viene aggiornata la classifica dei deputati e dei senatori più produttivi. Confrontando le presenze in Aula, le proposte di legge e le interrogazioni, Openpolis ha ideato un indice di produttività per ogni singolo parlamentare. Di seguito riportiamo la classifica dei migliori e peggiori e la loro presenza in Aula.

 

Camera I migliori
Deputato Indice produttività Tasso di assenza Gruppo
Antonio Borghesi 997,9 13,8% Idv
Pier Paolo Baretta 944,6 16,8% Pd
Franco Narducci 814,8 10,4% Pd
Stefano Stefani 749 4,3% Lega
Maria Coscioni 705,1 10,9% Pd

 

Camera I peggiori
Deputato Indice produttività Tasso di assenza Gruppo
Pietro Marcazzan 10,9 42% Udc
Niccolò Ghedini 13,2 77,2% Pdl
Maurizio Grassano 15,6 52,5% Resp.
Antonio Angelucci 20,2 71,5% Pdl
Denis Verdini 21,6 70,7% Pdl
Fonte: OpenPolis

 

Destra e sinistra, nord e sud: lavorare stanca. Se è vero che alla Camera dei Deputati la sinistra vince per produttività sulla destra, al Senato avviene il contrario. È curioso notare, tra le altre cose, come la solita fama di meridionali fannulloni non si possa applicare nei due emicicli. Alla Camera i più laboriosi provengono dal Nord-est mentre i più lavativi sono lombardi. Al Senato invece sia i più presenti e produttivi che gli assenteisti sono siciliani. Insomma, tutto il mondo è paese.

I doppi lavori. Niccolò Ghedini, Denis Verdini, Antonio Angelucci , Nicola Latorre e tutta l’allegra brigata lavorano poco. Gli interessati si difendono: “Noi abbiamo ruoli dirigenziali all’interno del partito”. Più probabile, invece, è che, facendo anche un altro lavoro, considerino quello di senatore o deputato un impiego “a tempo perso”. Latorre e Ghedini sono avvocati, Verdini è coordinatore nazionale del Popolo delle Libertà e, fino ad un anno fa presidente e consigliere di amministrazione del Credito Cooperativo fiorentino. E Angelucci? È un imprenditore, proprietario di Libero (quotidiano) e, fino ad aprile di quest’anno, anche del Riformista, oltre ad essere un magnate della Sanità. Quando lo trovano il tempo per andare in Parlamento?

 

Senato I migliori
Senatore Indice produttività Tasso di assenza Gruppo
Gianpiero D’Alia 1183,2 42,3% Udc
Carlo Vizzini 965,8 11,2% Pdl
Lucio Malan 876 2,2% Pdl
Felice Casson 869,1 1,6% Pd
Filippo Berselli 681,6 16,3% Pdl

 

Senato I peggiori
Senatore Indice produttività Tasso di assenza Gruppo
Vladimiro Crisafulli 12,3 42,3% Pd
Alberto Tedesco 12,1 15,6% Misto
Sebastiano Burgaretta 13 13,8% Pdl
Sergio Zavoli 14,9 17,5% Pd
Nicola Latorre 19,1 20,6% Pd
Fonte: OpenPolis

Comments

  1. walter

    I tempi del cambiamento sono maturi e la rete smaschera giorno dopo giorno questi schifosi e viscidi ometti chiamati Politici!
    Ladri di democrazia e diritti..ladri degni solo di prigioni e non di un grande paese chiamato ITALIA!!