Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | November 18, 2019

Scroll to top

Top

Gianni Cuperlo Archives - Diritto di critica

Quell’opposizione a Renzi interna al Pd, frammentata e indecisa

27 Gennaio 2014 |

L’ANALISI – La punta dell’iceberg sui media in questi giorni è stato Cuperlo. L’ex presidente del Partito democratico ha impersonato l’opposizione e si è fatto portavoce del malcontento nei confronti del modus operandi del neosegretario, Matteo Renzi. La sua richiesta di votare un provvedimento “a scatola chiusa” ha creato non pochi mal di pancia e per molti […]Read More

Dimissioni di Cuperlo, la risposta di Renzi – LEGGI

21 Gennaio 2014 |

“Caro Gianni, rispetto la Tua scelta. Conosco la fatica che hai fatto nell’accettare la mia proposta di guidare l’Assemblea del PD, dopo le primarie. Con franchezza e lealtà, non me l’hai taciuta. Non volevi farlo, ma hai ceduto alla mia insistenza. Pensavo, e continuo a pensare, che un tuo impegno in prima persona avrebbe fatto […]Read More

Cuperlo si dimette, la lettera a Renzi – LEGGI

21 Gennaio 2014 |

“Mi dimetto perché sono colpito e allarmato da una concezione del partito e del confronto al suo interno che non può piegare verso l’omologazione, di linguaggio e pensiero”. Così Gianni Cuperlo, in una lettera a Matteo Renzi per motivare le sue dimissioni dalla presidenza del Pd. “Mi dimetto – aggiunge – perché voglio bene al […]Read More

La strada stretta dell’Italicum: i prossimi ostacoli alla legge elettorale

21 Gennaio 2014 |

L’ANALISI – La proposta di riforma della legge elettorale presentata ieri da Renzi e approvata dalla direzione del Pd non avrà vita facile. Quella che il neosegretario vorrebbe vedere approvata entro maggio, infatti, è una riforma ad alto rischio, tanto che i paventati accordi con Silvio Berlusconi potrebbero non bastare ad assicurarle una rotta tranquilla. […]Read More

Ma Renzi vuole le elezioni

17 Gennaio 2014 |

L’ANALISI – Renzi ieri non le ha mandate a dire al governo Letta, bollando come fallimentari gli ultimi dieci mesi dell’Esecutivo. Non sono state fatte le riforme, dice. Ed è una mezza verità. Non tanto perché adesso si potrebbero snocciolare i provvedimenti presi dall’attuale governo, tutti decisi nel bel mezzo di una crisi politica tale […]Read More