Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | June 22, 2018

Scroll to top

Top

xenofobia Archives - Diritto di critica

Italia e diritti umani, la denuncia di Human Rights Watch: «credibilità dipende da politica interna»

17 giugno 2011 |

«La credibilità dell’Italia presso il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite dipenderà dalle sue politiche domestiche. Il governo italiano deve realizzare fino in fondo le promesse fatte di rispetto dei diritti umani». A dirlo è Judith Sunderland, ricercatrice senior per l’Europa occidentale dell’associazione Human Rights WatchRead More

Italians – In Svizzera eravamo poco più che animali

18 maggio 2011 |

Disprezzati, maltrattati, emarginati a due passi da casa: bastava svoltare l’angolo, oltrepassare il confine per non essere più considerati esseri umani. Animali, al punto che picchiarne uno non era poi così grave; irrispettosi delle regole, rumorosi e non vestiti in modo adeguatoRead More

“L’Italia razzista e xenofoba”, nel rapporto di Human Rights Watch

5 aprile 2011 |

L’Italia non è un paese per stranieri: lo riferisce Human Rights Watch nel rapporto “L’intolleranza quotidiana: la violenza razzista e xenofoba in Italia” del 21 marzo scorso, che evidenzia come il governo italiano non stia facendo praticamente nulla per prevenire violenze e persecuzioni a sfondo razziale ma anzi tenda a sminuire la portata del problema, […]Read More

Quel muro che trasforma i padani in terroni

1 marzo 2011 |

«Alziamo un muro tra l’Italia e la Svizzera». L’ultima provocazione di Giuliano Bignasca, leader della Lega ticinese. La barriera servirebbe a fermare i migranti che stanno sbarcando in questi giorni a Lampedusa. Ma il vero obiettivo sono gli italiani, soprattutto i lombardi, accusati di rubare lavoro agli svizzeri e di portare la delinquenza nel Canton Ticino. Anche per colpa dell’ “amico” Roberto Maroni.Read More

Yara e il razzismo dell’«occhio per occhio»

6 dicembre 2010 |

“Occhio per occhio, dente per dente”, “Marocchini fuori da Bergamo”. Sono solo alcune delle eloquenti scritte comparse a Brembate di Sopra dopo il fermo del giovane marocchino accusato dell’omicidio di Yara Gambirasio, la tredicenne bergamasca scomparsa il 26 novembre scorso e non ancora ritrovata. Manifestazioni da cui lo stesso sindaco Diego Locatelli, a capo di […]Read More

Se il sindaco “anti-cinesi” di Prato ha problemi con la sua fabbrica in Cina

13 agosto 2010 |

Un proverbio cinese dice che è «su una piccola pietra che inciampò l’imperatore». In questo caso la pietra è un fabbrica tessile a Shanghai e l’imperatore è il suo maggior azionista, il sindaco di Prato Roberto Cenni. Una settantina di operai della Txy, società controllata dall’italiana Sasch hanno infatti scioperato perché «da mesi senza stipendio», inviando in oltre una lettera alle […]Read More

La lega e la battaglia contro l’Islam

9 gennaio 2010 |

«Noi siamo antislamici! E’ una grande battaglia di civiltà della Lega, questa! […] Non possiamo permettere che gli islamici ci colonizzino!». All’interno del clima sociale e politico attuale non è insolito udire frasi così chiaramente amorevoli. Tuttavia, il fatto che tali parole non siano state pronunciate da ragazzini ad un raduno leghista, ma dal capogruppo provinciale della Lega Nord di Trento, Alessandro Savoi, fa quantomeno riflettere. O dovrebbe. Purtroppo ormai frasi così banalmente insensate sono diventate parte integrante del baglio culturale italiano, tanto da risultare addirittura scontate e, perché no, persino normali. Read More