Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 21, 2019

Scroll to top

Top

Egitto, il giorno della verità. Un milione di persone in piazza [Diretta live] - Diritto di critica

Egitto, il giorno della verità. Un milione di persone in piazza [Diretta live]

Ottavo giorno di protesta in Egitto: la popolazione ha organizzato per oggi al Cairo e ad Alessandria una manifestazione che, nelle intenzioni degli organizzatori, dovrebbe radunare un milione di persone per chiedere l’abdicazione del presidente egiziano Hosni Mubarak, al potere in Egitto dal 14 ottobre 1981.

Le piazze delle due città si stanno lentamente riempiendo: nei giorni scorsi, tuttavia, la maggior parte delle persone hanno iniziato a radunarsi solo nella tarda mattinata, ed è prevedibile, quindi, che il grosso dei manifestanti arriveranno intorno a quel periodo.

Nel tentativo di placare la rivolta, ma soprattutto per tentare di ottenere l’appoggio dell’esercito, ieri Mubarak ha formato un nuovo governo: fra i ministri vi è un solo cambio di rilievo, ovvero la rimozione del ministro dell’Interno, che, nei primi giorni della protesta, aveva approvato una repressione feroce. Si stima, infatti, che dall’inizio delle manifestazioni siano morti 125 manifestanti.

Il vicepresidente Suleyman è stato intanto incaricato di ricercare il dialogo con le opposizioni, ma appare difficile che questo possa avvenire senza le dimissioni di Mubarak, ormai sempre più debole. Sempre nella giornata di ieri, infatti, il rais d’Egitto ha subito una nuova sconfitta: l’esercito, in un comunicato, ha affermato che non interverrà per reprimere o ostacolare le manifestazioni del “grande popolo egiziano”, purché queste siano pacifiche e non danneggino le proprietà pubbliche e private.

In virtù di questa debolezza, secondo gli esperti interpellati dalla BBC, Mubarak potrebbe ammettere la propria sconfitta e lasciare il potere già nelle prossime ore.

Di seguito la diretta di Al Jazeera in inglese.

Photo credits | Ramy Raoof (Flickr: Demonstartion in Imaba) [CC-BY-2.0], attraverso Wikimedia Commons

Comments

  1. treb