Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | December 4, 2021

Scroll to top

Top

"Nuovo corso", la laurea di Mafia spa - Diritto di critica

“Nuovo corso”, la laurea di Mafia spa

Un nuovo corso di laurea, organizzato e sponsorizzato da Mafia Spa, con tanto di esame finale, discussione della tesi e prova pratica di tirocinio: un omicidio. I candidati – giovani e onesti cittadini con quel tremore del precario che rischia di giocarsi il futuro – sono chiamati a indossare nei tempi corretti il casco, sistemare i proiettili nel tamburo della pistola che gli viene consegnata in busta sigillata, inforcare il motorino e – dopo aver preso a bordo il complice – uccidere la vittima di turno. Il tutto sotto l’occhio vigile di un docente in giacca e cravatta che misura e valuta l’operato del candidato: la scioltezza dei movimenti, la velocità di esecuzione e il rispetto delle regole per ottenere il “praticantato”.

E’ questo l’argomento del cortometraggio “Nuovo Corso”, proiettato fuori concorso al Social World Film Festival di Vico Equense. Un breve quanto geniale documentario che sottolinea come la criminalità organizzata venga avvertita come vincente, tanto da poter proporre un “nuovo corso” di laurea in mafia: “Dopo i successi ottenuti in campo politico ed economico – spiega il professore che segue gli studenti – Mafia spa si apre al mondo della cultura”.

Da notare, il volto “pulito”dei candidati, studenti come tanti altri che – tra tanti corsi universitari apparentemente inutili – hanno deciso di “svoltare”. Il posto di lavoro è assicurato: c’è sempre qualcuno da ammazzare.

VEDI IL CORTOMETRAGGIO

Twitter@emilioftorsello