Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Diritto di critica | August 19, 2019

Scroll to top

Top

migranti Archives - Pagina 6 di 7 - Diritto di critica

Casinò, nobel e colore. Lo show berlusconiano a Lampedusa tra promesse e claque

31 Marzo 2011 |

“A Lampedusa il nobel per la Pace”. In una giornata ventosa e soleggiata, Silvio Berlusconi atterra sull’isola martoriata e promette che il governo si impegnerà per questo riconoscimento. Parole che rimbombano dagli altoparlanti tra le strade della cittadina mentre la gente applaude. Una bacchetta magica che risolve tutto, dalla munnizza di Napoli alle macerie dell’Aquila.Read More

Lampedusa, minacce di morte a chi contesta Berlusconi

31 Marzo 2011 |

Un uomo con una giacca di colore giallo avrebbe minacciato di morte alcuni ragazzi presenti al comizio di Berlusconi, i quali avrebbero tentato di aprire uno striscione con scritto “Berlusconi fora de ball, nessuna accoglienza per il principale responsabile di questa indecenza”. Le parole dell’uomo sarebbero state: “se non ve ne andate vi ammazziamo, se osate aprire quello striscione vi ammazziamo come cani”.Read More

Da leghisti a clandestini, il sogno della Padania indipendente

30 Marzo 2011 |

Umberto Bossi non ha usato mezzi termini, gli immigrati vadano fuori dai “balì”. Una nota di colore molto bassa per un ministro della Repubblica italiana. Eppure, mentre nel Nord celodurista prosegue la propaganda anti-clandestini, in pochi – dal 1994 ad oggi – si sono posti una domanda fondamentale: cosa accadrebbe se la Padania divenisse indipendente? […]Read More

Rifugiati, la Convenzione di Ginevra andrebbe riscritta

30 Marzo 2011 |

Era il 1951 quando l’Italia e gli altri paesi firmatari della Convenzione di Ginevra stabilivano che il rifugiato è “colui che, temendo a ragione di essere perseguitato per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza a un determinato gruppo sociale o per le sue opinioni politiche, si trova fuori del paese di cui ha la cittadinanza […]Read More

L’editoriale – L’ipocrisia della missione in Libia

23 Marzo 2011 |

Le guerre non sono tutte uguali. I valori non sono tutti uguali. I diritti umani non sono tutti uguali. L’ipocrisia sì, quella invece di solito è molto simile al variare dei soggetti. Questa guerra – quella contro la Libia – ne è un chiaro esempio. Una perfetta manifestazione di ipocrisia internazionale, diffusa, accettata e smerciata […]Read More

Quel muro che trasforma i padani in terroni

1 Marzo 2011 |

«Alziamo un muro tra l’Italia e la Svizzera». L’ultima provocazione di Giuliano Bignasca, leader della Lega ticinese. La barriera servirebbe a fermare i migranti che stanno sbarcando in questi giorni a Lampedusa. Ma il vero obiettivo sono gli italiani, soprattutto i lombardi, accusati di rubare lavoro agli svizzeri e di portare la delinquenza nel Canton Ticino. Anche per colpa dell’ “amico” Roberto Maroni.Read More

L’Editoriale: ma i regimi del Nord-Africa facevano comodo a Italia ed Europa

21 Febbraio 2011 |

Evitiamo ipocrisie: la Libia ci serve. Così come ci servivano fino a poco tempo fa anche la Tunisia e l’Egitto, regimi con cui l’Italia negli anni ha stretto accordi bilaterali per contrastare l’immigrazione clandestina. E sebbene il governo abbia più volte dichiarato che i flussi migratori dalle zone subsahariane erano stati quasi del tutto arginati, […]Read More

Lampedusa, “l’invasione” dei giovani tunisini che cercano lavoro e dignità

16 Febbraio 2011 |

“Una vera e propria migrazione umanitaria”, più che politica: persone disperate, alla ricerca di lavoro, dignità e di un progetto di vita, per reagire a un “profondo disagio sociale”. Mourad Aissa, tunisino, direttore del centro di accoglienza per rifugiati di San Lupo (gestito dal consorzio Connecting people), racconta a Diritto di critica l’ “altra faccia” […]Read More

A Lampedusa riprendono gli sbarchi, arrivati in 244. Ma il Cie resta vuoto

3 Febbraio 2011 |

Sono 244 i migranti approdati sulle coste delle isole Pelagie dall’inizio dell’anno, provenienti soprattutto da Tunisia ed Egitto. Di questi 167 solo a Lampedusa. Complici le rivolte che stanno sconvolgendo il Nord Africa, gli sbarchi verso l’Italia sono ripresi nel quasi totale silenzio dei media nazionali. Il Centro di identificazione ed Espulsione di Lampedusa, però, è ormai ridotto ad un avamposto dimenticatoRead More